CUSTOM

(GIFT CARD)

Come funziona? 

In pochi passaggi puoi creare il tuo cappello personalizzato!

Sulla base di un'idea ti aiuterò a sviluppare un cappello che la rappresenti in tutte le sue parti. 

Sceglieremo la natura del materiale, il colore, la fodera, la decorazione esterna del cappello, fra diverse possibilità e con il mio aiuto se vorrai, per trovare le combinazioni ideali.

1. Mandami una mail

info@pepebiancoshop.com 

Decideremo insieme se è possibile prendere un appuntamento direttamente in laboratorio o comunicare attraverso messaggistica per una piccola consulenza/brainstorming

2. Scegli le caratteristiche del cappello che vuoi realizzare e conferma l'impegno con un acconto del 20% dell'importo totale accordato. 

3. Ritira e Salda il tuo cappello entro 10 giorni dalla conferma del lavoro. Vale lo stesso per le spedizioni per le quali si aggiungono i giorni di viaggio 

4. Mandami un feedback di come ti senti con il tuo acquisto o come è stato riceverlo, una foto, un tag, un messaggio sono sempre graditissimi! 

..E SE HAI RICEVUTO UNA GIFT CARD SEGUI LE STESSE ISTRUZIONI, MA SENZA PAGAMENTO! 

Pepe bianco - 21.jpg

pepe.bianco

Segui 

  • Facebook
  • Instagram
L' associazione culturale

La sede dell'associazione si sposta nel piccolo paese di Milis (OR) dove si trova la bellissima sede a casa Bagnolo.

 

Siamo alla continua ricerca di tecniche antiche di lavorazione di materiali e di forme che trovano ispirazione nell’osservazione della natura nel suo più vasto significato. Per essere più in linea con la nostra etica sostenibile usiamo per lo più materiali naturali e con basso impatto nella loro produzione, ci riforniamo nella rete locale e utilizziamo al massimo i nostri scarti.

Stiamo esplorando le possibilità e le risorse che il territorio Sardegna offre per riuscire un giorno ad auto-produrre le materie prime che utilizziamo per i nostri manufatti. Ogni anno elaboriamo dei dati tramite la semina di un campo di grano che destiniamo alla produzione di campioni di paglia per intreccio, vediamo le criticità, conosciamo le diverse varietà locali.

La storia della filiera della paglia da intreccio come eccellenza italiana, nasce nella periferia di Firenze e finisce tristemente intorno alla prima metà del ‘900 a causa della poca tutela del settore artigianale e la crescita dell’industria che spostò la produzione e la lavorazione delle materie prime in altre parti del mondo in cui la manodopera aveva ed ha tuttora, costi più bassi.

 

Cogliamo l’occasione per rendere possibile la visita al campo coltivato, partecipare alla semina e raccolta, fare laboratori dedicati all’arte dell’intreccio.

Per più info e curiosità, contattare Francesca al numero +39 3283726391 o Antonella al numero +39 3468904584 o scrivere una mail a info@pepebianco.org